Crocevia di Sguardi 2017_XIII edizione

Nel 2016 l’Italia ha toccato il record di sbarchi, con 181.000 arrivi via mare ed è al secondo posto in Europa, dopo la Germania, per numero di richieste d’asilo. Allo stesso tempo nel 2016 è continuato inarrestabile il flusso di italiani che lasciano il paese, 7.000 in più rispetto al 2015; sono soprattutto giovani, spesso istruiti, che scelgono mete come la Germania o l’Inghilterra. Questa crescente mobilità si è confrontata con importanti eventi politici: il referendum sulla Brexit, gli aumentati muri tra gli stati europei e ai confini dell’Europa, la crescita di consenso intorno a partiti antieuropeisti e xenofobi, la vittoria di Trump negli Stati Uniti.

Di fronte a questi tumultuosi cambiamenti le persone cercano di orientarsi e costruirsi un futuro e spesso, al di là dei conflitti e delle tensioni sociali, si possono creare inediti incontri tra chi arriva, chi rimane e chi parte; nelle vicende personali si possono osservare analogie che legano la nostra storia passata alla contemporaneità. Sono le interconnessioni che danno il titolo a questa tredicesima edizione di Crocevia di Sguardi.

Il focus speciale è dedicato alla Germania, con due serate in collaborazione con il Goethe-Institut. Arricchisce il programma il convegno del 24 ottobre nel quale operatori culturali dall’Italia e dall’estero presentano esperienze legate all’audiovisivo e al cambiamento sociale.

Infine, nei pomeriggi del 5 ottobre, del 19 ottobre e del 9 novembre i temi dei documentari sono ulteriormente approfonditi in seminari presso il Campus Luigi Einaudi dell’Università di Torino. Le proiezioni serali si terranno non solo nella tradizionale sede del cineteatro Baretti, ma anche nelle Case del Quartiere, all’interno dei territori a più alta immigrazione della città.


A cura di
Pietro Cingolani e Francesco Giai Via

Scarica la locandina 2017 Scarica la brochure 2017_fronte Scarica la brochure 2017_retro